Crea sito

La dieta: come regolarsi quando l’estate incombe

L’argomento è trito e ritrito ma sempre attuale, soprattutto quando l’estate incombe mettendo a nudo i chiletti di troppo: la dieta 
Errori alimentari nella dieta

E’ ora di provare il costume, che significa indossarlo e guardarsi allo specchio per costatare impietosamente le rotondità che, grazie ai vari panettoni di Natale, frappe di Carnevale e colombe di Pasqua, sono aumentate vertiginosamente. Che fare dunque?

Beh, è inutile precisare che la dieta va seguita per diversi mesi perché sia efficace, ma data l’emergenza fornirò consigli per un disperato appello dell’ultima ora.

Tanto per incominciare, al mattino bastano un caffè o orzo con 1 solo biscotto tipo pavesino; a metà mattinata un frutto e a pranzo pasta al pomodoro semplice. Circa a metà pomeriggio un po’ di pane con poco olio oppure un frutto o yogurt magro. A cena carne o pesce o uova, e verdura cotta o cruda, a scelta, con poco pane.

Dieta, Salute & Benessere, Cucina & Ricette Light CLICCA QUI

Per regolarsi sulle quantità, lo stratagemma è semplice e molto efficace, ovvero riempire un piattino da frutta così sembrerà di mangiare molto di più e gratificate come sempre.

Naturalmente questo regime è da seguire per poco tempo (l’emergenza, ricordi?) e avallato da lunghe passeggiate o step (bastano 10 o 15 minuti al giorno, senza strafare), giusto per tamponare. Se il problema dovesse sussistere e i chili di troppo aumentare, bisognerà attivarsi presso un bravo nutrizionista per rimettersi in forma prima possibile.

E ora, tanto per restare in argomento, ti propongo un bel Quiz dietetico: è più calorico il cioccolato bianco oppure quello fondente? Scrivi la risposta fra i commenti e ti premierò a dovere, ok? A presto dunque, e buona estate in forma ♣

Ricette LIGHT per la tua DIETA

Pubblicato da Prosdocimi

L'autrice del blog é Prosdocimi, cagnolina cinica e mordace. Vive in Abruzzo insieme alla padrona, che tra un sollazzo e l'altro la ingozza di crocchette e cotiche. C'è anche il padrone, naturalmente. Ma lavora tanto e non c'è mai...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *