Albero natalizio con panini dolci e mele, facile dessert delle feste

Albero natalizio con panini dolci e mele, il facile dolce delle feste a forma di abete, pronto in 1 ora e mezza. Buon lavoro!

Albero natalizio con panini dolci e mele, facile dessert delle festeIngredienti per 4 persone:

  • 1 grossa mela kanzi, pelata e tagliata finemente
  • mandorle macinate grossolanamente, 45 grammi
  • albicocche lasciate in ammollo in acqua e finemente tagliate, 100 grammi
  • farina bianca 1/2 chilo
  • un cubetto di lievito di birra fresco
  • burro 50 grammi
  • succo di mela 250 ml
  • 2 cucchiaini di cannella
  • zucchero a velo

Muffin di Natale, sfiziosissimi dolcetti a forma di pallina

Esecuzione:

  • pela e taglia finemente le mele
  • mettile nella ciotola del mixer con farina, cannella, mele, le mandorle macinate grossolanamente e le albicocche precedentemente ammollate e tagliate finemente
  • aggiungi 25 grammi di burro
  • mescola col mixer
  • aggiungi poco alla volta il succo di mela, fino a formare un impasto coeso a forma di sfera
  • metti l’impasto in una ciotola
  • coprilo con carta stagnola
  • lascia riposare 10 minuti
  • copri il piano della teglia con carta oleata e spolvera le mani di farina
  • dividi l’impasto in dieci parti uguali e disponile sulla carta
  • coprile con un canovaccio e lascia lievitare in un posto caldo per un’ora circa
  • scalda il forno a 220° gradi
  • inforna i panini e cuoci per 15 minuti, fino a farli diventare dorati
  • mesci il burro rimasto e spalmalo sui panini
  • spolvera con abbondante zucchero a velo
  • buon appetito!

Dove scappi, lazzarona? Prima rispondi al mio consueto e difficilissimo QUIZ:<
la cannella, o cinnamomo, è una spezia afrodisiaca. Vero o falso?
Rispondi fra i commenti, e un simpatico premio per te verrà pubblicato su questo articolo. Che aspetti dunque?

Da: NataleInCucina

Pubblicato da Prosdocimi

L'autrice del blog é Prosdocimi, cagnolina cinica e mordace. Vive in Abruzzo insieme alla padrona, che tra un sollazzo e l'altro la ingozza di crocchette e cotiche. C'è anche il padrone, naturalmente. Ma lavora tanto e non c'è mai...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.