Turchia – meta d’autunno

Autunno: le giornate si accorciano e le temperature si abbassano, ma la voglia di viaggiare è tanta. Qual è il Paese ideale da visitare, con un occhio al portafoglio?

Moschea blu
Turchia, meta d’autunno  – Moschea blu

La Turchia, proprio vicino casa: l’acqua ancora calda è perfetta per fare il bagno e la temperatura alta ma non afosa ideale per esplorare le rovine di Efeso, Afrodisia e Pergamo, con i teatri, i templi e le strade lastricate.. ed è solo l’inizio!

Senz’altro da visitare è Troia, antica città all’entrata dell’Ellesponto, attualmente chiamata Truva: bene protetto dall’Unesco, ha ispirato i grandi Poemi dell’Iliade, dell’Odissea, poi romani e anche medioevali.

Fatti un giro a YELLOWSTONE, il parco dell’orso Yoghi. CLICCAMI!

 Degna di nota è Alacahoyuk, centro di fiorente cultura hattica durante l’Era del Bronzo, le cui Tombe Reali ci hanno regalato splendidi oggetti d’oro e bronzo, custoditi attualmente nel Museo delle Civiltà Anatoliche di Ankara;  inoltre c’è Yazilikaya, centro religioso ittita denominato “La città dei templi” (ne furono edificati ben oltre 70) con le sculture del popolo ittita risalenti a 3000 anni fa.

Non solo storia. La Turchia offre anche bellezze naturali uniche al mondo

Chi invece preferisce una vacanza immersa nella natura, ha solo di che scegliere: in Cappadocia gli edifici rupestri meritano una lunga e approfondita visita, così come le vasche naturali e le sorgenti calde di Pamukkale.

Gli appassionati di fauna locale, invece, avranno di che sbizzarrirsi tra i Laghi dell’Anatolia dove stanziano i fenicotteri e le acque di Aydincik dove vive la foca monaca.

Ma di certo, è la Capitale a farla da padrona: Istanbul, l’antica Costantinopoli, affascinante via di mezzo tra l’antico e il moderno, dove tra gli edifici moderni si scoprono scorci della città ottomana, immutata nei secoli e senza tempo.

Assolutamente da non perdere è la Moschea di Sultanhmet, universalmente conosciuta come “Moschea Blu” per il color turchese conferito dalle oltre 21.000 piastrelle di ceramica delle pareti e della cupola. Maioliche di Iznik ne ricoprono le pareti, le colonne e gli archi, e i toni dal blu al verde donano alla grande sala della preghiera un’atmosfera magica.

Immancabile la tappa al palazzo imperiale di Topkapi, attualmente adibito a museo e custode del tesoro del Sultano, che coi suoi splendidi manufatti è testimonianza indiscutibile dello splendore ottomano che da sempre affascina viaggiatori e scrittori.

Dopo la visita ai monumenti storici, interessante è l’avventura nelle strade coperte, dove i colori, i profumi tipici locali e il folklore dei bazar ci avvolgono in un’atmosfera magica e giocosa, grazie anche alle contrattazioni che tanto divertono i turisti.

Da non perdere il tour in battello sul Bosforo: le due sponde del mar Nero e del Mediterraneo testimoniano che la Turchia non è solo culla di antiche civiltà e ricchezze storico – culturali, ma soprattutto crocevia tra Asia ed Europa.

Magico e Misterioso: IL MUSEO SOTTOMARINO DI CANCUN. CLICCAMI!

Dunque, non mi resta che augurare buon viaggio, anzi, iyi yolculuklar!

Pamukkale - Turchia
Pamukkale
Efeso Turchia
Efeso

Palazzo Topkapi - Turchia
Palazzo Topkapi

Pubblicato da Prosdocimi

L'autrice del blog é Prosdocimi, cagnolina cinica e mordace. Vive in Abruzzo insieme alla padrona, che tra un sollazzo e l'altro la ingozza di crocchette e cotiche. C'è anche il padrone, naturalmente. Ma lavora tanto e non c'è mai...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *