Il riuso in cucina: la nuova necessità dettata dalla crisi

Riuso in cucina: una necessità in tempo di crisi

        Radicata nelle popolazioni rurali, la cultura del riuso in cucina torna ad essere una necessità dettata dalla crisi mondiale imperante da anni e che comporta il recupero di peculiarità appartenenti alle nostre nonne, maestre nello sfamare famiglie numerose con avanzi rielaborati.

        Ritrovare quelle abilità si può, con amore per gli ingredienti e la cucina domestica, un po’ di buona volontà e tanta creatività, soprattutto in Italia, dove ancora si fa da mangiare in casa e dove la tradizione culinaria si perpetua di famiglia in famiglia.

        Una ricetta del riuso con pochi ingredienti proviene dalla tradizione napoletana: è la famosa frittata di maccheroni.

riuso in cucina

       Questa pietanza prevede il riutilizzo di pasta avanzata del giorno prima e conservata in frigo già condita: fatta saltare in padella, basta aggiungere due uova per farne, appunto, una frittata.

     Altra ricetta tipica “del riuso” è l’acquacotta: pane fatto gonfiare in acqua bollita con foglioline di lauro e spicchi di aglio.

Ricetta regionale dell’Acquacotta. Cliccami!

      Una infinità di soluzioni vengono dalle verdure. Ad esempio potremmo valorizzare la parte verde dei porri pulendola per farne dell’ottimo brodo vegetale. Stessa cosa con la cipolla quando sta per ammuffire oppure con le punte di carote.

📢 Verdure e Ricette Light, Vegan, Gluten Free 📢

       Dunque via libera al riuso, liberando la fantasia e senza buttare nulla dalle nostre cucine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*