Ecco il Rage Yoga, lo yoga che tira fuori la collera

Ecco il Rage Yoga, lo yoga che tira fuori la collera

Arriva dagli Stati Uniti il Rage Yoga, lo yoga che tira fuori la collera se eseguito gridando, lanciando insulti o bevendo alcool

Pensando allo yoga vengono in mente soprattutto silenzio e calma. Non certo la rabbia, però. Ma siccome tutto cambia, anche una disciplina antica come lo yoga può avere varianti più attuali.
Promosso da una donna americana attrezzata oltremodo di nome Lindsay Istace, l’idea riveste una tecnica yoga innovativa che ha attirato sostenitori in tutto il mondo, specialmente negli Stati Uniti.
Com’è nata l’idea?
La signora Lindsay, sotto pressione per il lavoro e incapace di rilassarsi coi soliti esercizi di yoga basati su respirazione e micro – movimenti, ha trovato nel Rage Yoga un valido strumento per scaricarsi.

In cosa consiste il Rage Yoga?
Innanzitutto va detto che non richiede silenzio, anzi può essere eseguito con la musica a tutto volume, specialmente col genere metal. E non è tutto. Può essere praticato fra grida e insulti, e permette anche l’assunzione di alcool.
Ma cosa c’entra tutto questo con lo yoga?
Come ogni esercizio che si rispetti, il Rage Yoga mantiene corrette le sane posizioni del corpo in quanto eseguito stando seduti o in piedi su un tappetino, richiede gli occhi chiusi ed esercizi di respirazione, essenziali per tirare fuori la collera.
In soldoni, funziona o no?
A quanto pare sì, perché così facendo si riesce a sfogare la rabbia. Tuttavia, per amor di cronaca va detto che questa disciplina non è tutta un’invenzione della signora Lindsay. Questo tipo di meditazione in movimento e ad alta voce, infatti, viene praticato sin dal 2016 in un pub, attualmente luogo di ritrovo per gli amanti di questo tipo di sport.

Yoga della risata
Clicca sull’immagine per saperne di più!

Che dire? Allenamento sì, arrabbiature no! 🙂

Da: NotizieFuoriOnda
Foto: Fidelity House

Precedente Oroscopo dal 6 al 12 maggio 2019: amore, lavoro e consigli Successivo Pillole di Gossip: Morandi, Michelle Hunziker e Ron

Lascia un commento