Crea sito

Come pulire le zanzariere per eliminare lo sporco in modo naturale

Come pulire le zanzariere in modo naturale
Come pulire le zanzariere, sia fisse che mobili, per eliminare sporco, unto e batteri? Qui trovi alcune tecniche casalinghe e prodotti low cost come aceto e detersivo per piatti, e molto altro

Tanto utili in estate, altrettanto ingombranti in inverno, quando diventano covo di sporcizia, germi e batteri. Sono le zanzariere, che per via dell’aria inquinata, delle mosche che vi si appoggiano sopra e degli agenti inquinanti, finiscono inevitabilmente per divenire unte e appiccicose. Per fortuna, peró, esistono alcune tecniche per pulirle, semplificando il lavoro grazie all’utilizzo di prodotti tanto economici quanto efficaci.

Come igienizzare e pulire le zanzariere fisse e mobili con soluzioni low cost

  1. mix di aceto e detersivo per piatti. In una bacinella metti tre litri di acqua, un bicchiere di aceto di mele e quattro cucchiai di detersivo sgrassante per piatti, e unisci i tre prodotti con l’ausilio di un mestolo girate fino a quando i tre prodotti saranno uniti. Prendi un pennello a setole morbide o una spugna, immergilo nel preparato e spennella o tampona la zanzariera in modo tale che il mix penetri nelle micro fessure. Lascia agire per circa dieci minuti e poi elimina i residui del prodotto con un panno in microfibra bagnato. L’ideale è eseguire questa operazione ogni tre mesi, ma in estate sarebbe meglio anche una volta al mese, dato il maggior utilizzo
  2. acqua tiepida e sapone di Marsiglia. Stacca la zanzariera dal telaio e passala sotto l’acqua corrente per eliminare lo sporco in superficie. Ora immergila in una bacinella con dentro il preparato e lascia in ammollo per circa un’ora, poi cambia l’acqua e metti ancora in ammollo altri cinque minuti, eliminando eventuali residui con una spugna
  3. aceto bianco. Versane qualche goccia su un panno in microfibra o su una spugna da cucina e strofina direttamente sulla zanzariera
  4. acqua tiepida e limone per eliminare gli odori e i residui, con un panno immerso nella soluzione.

ZANZARE: come tenerle lontane con metodi naturali

Da Donnaglamour

Pubblicato da Prosdocimi

L'autrice del blog é Prosdocimi, cagnolina cinica e mordace. Vive in Abruzzo insieme alla padrona, che tra un sollazzo e l'altro la ingozza di crocchette e cotiche. C'è anche il padrone, naturalmente. Ma lavora tanto e non c'è mai...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *