Prosdocimi e la questua di S. Antonio

Prosdocimi si esibisce nella questua più esilarante del secolo

Prosdocimi e la Questua di S. Antonio - racconto comico
Prosdy, stai sorridendo! Sono bella, vero?” chiede la padrona con un sorriso raggiante. Come faccio a dirle che non sto sorridendo ma bensì ridendo come una pazza? Ne ho ben donde: vedeste come si è acchittata per la questua di S. Antonio! Riuscite a immaginarla, così poco incline alla castità, vestita da monaca ad intonare canti beneaugurali?
Prosdocimi non è affatto divertita…
C’è poco da ridere, sapete? Sono due ore che andiamo in giro casa per casa con un freddo da gelare i baffi, per ottenere zero donazioni. Mamma dice che è colpa della crisi… della decenza, aggiungo io: un’indemoniata come lei stona proprio nella questua😜

** NEWS NEWS NEWS **
Non perderti l’EBOOK delle AVVENTURE DI PROSDOCIMI, la raccolta dei racconti migliori più cinque esilaranti INEDITI. Clicca QUI a solo 1.49

EBook Comico, Le Avventure di Prosdocimi
Che dire poi dei ragazzini scalmanati, il chitarrista ciucco e il novantenne con l’organetto? Che grazie a loro rimediamo appena 2 uova, un tozzo di pane raffermo e mezza caciotta stantia😢
Per farla breve : sembriamo la corazzata Potemkin caduta in disgrazia, maledizione!
La padrona ha un’idea
A un certo punto, sgrana gli occhi e gridacchiando dice: “Facciamo cantare i bambini, così la gente si intenerirà e farà donazioni più generose!“. E in un battibaleno, divertìti come non mai, i ragazzini si organizzano a tutto tondo e a gran voce intonano “Bona sera, car’amice, nu augurem a tutte quante n’anne prospere e felice”, e al momento del “Sant’Antonie, Sant’Antonie, lu nemiche de lu demonie”, mi inserisco nel coro ululando “AUUUU!” perfettamente a ritmo col ritornello 😁.
La serata prende tutt’altra piega
Come per miracolo, tutti cominciano a ridere e a divertirsi come matti, e tra una risata e l’altra gli animi si scaldano, le madie si svuotano e le cantine pure: salami, prosciutti, focacce, fiaschi di vino fioccano ovunque e tutto finisce a tarallucci e vino (con netta predominanza del vino rispetto ai tarallucci).
E come al solito, io mi sbafo una doppia porzione di crocchette e cotiche, meritatissime per quella che sarà ricordata come la questua più esilarante del secolo 😜

Continua il divertimento con l’esilarante siparietto “Prosdocimi e Caterpillar92 in chat”, clicca qui 😀

Il mio blog ha molte categorie: TEST, GIOCHI, racconti comici, PROSD HORROR – racconti fantasy, improbabili OROSCOPI e altro ancora all’insegna del divertimento. Poi Cucina & Ricette, Dieta e Benessere, viaggi e natura, consigli per casa, e inoltre  LE PILLOLE DELLA PADRONA, brevi racconti noir. Clicca su quella che t’interessa di più e buona lettura 😅

Pubblicato da Prosdocimi

L'autrice del blog é Prosdocimi, cagnolina cinica e mordace. Vive in Abruzzo insieme alla padrona, che tra un sollazzo e l'altro la ingozza di crocchette e cotiche. C'è anche il padrone, naturalmente. Ma lavora tanto e non c'è mai...

12 Risposte a “Prosdocimi e la questua di S. Antonio”

  1. Grazie per il vin santo: era proprio… santo-santo: a Giovanna è spuntata anche l’aureola (io almeno glie l’ ho vista!)!

  2. E brava la nostra paladina che ancora una volta riesce a salvare capra e cavoli… no, cioè… formaggi e prosciutt… fiaschi e bicch…. Brava la nostra paladina!!!!! E il vin santo?
    Tanti auguri anche da noi a tutti gli Antonio, Antonella, e derivati soprattutto a tua sorella!
    A presto
    Suor Daliso & C. (C. sta per ‘convento’ non per ‘company’)

    1. I questuanti mi riferiscono di aver spedito il vin santo a tutte voi consorelle del Convento, come donazione per la Festa di S. Antonio! Contente?
      Auguratevi che la Madre Superiora non stia già festeggiando… eh eh!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.