Crea sito

Prodotti integrali per una dieta equilibrata

Prodotti integrali per una dieta equilibrata e per la salute
Prodotti integrali per una dieta equilibrata

Rientrano a pieno titolo tra gli alimenti considerati buoni per la nostra salute: sono i prodotti integrali indispensabili per una dieta equilibrata e per il nostro benessere. Bene Insieme ci spiega perché

Perché i prodotti integrali aiutano a star bene?
Il fatto che durante la macinatura delle farine non venga eliminata la crusca (la parte più esterna del chicco) rende gli alimenti integrali più ricchi di gusto e di fibre.

Quali sono i vantaggi?
Tante sono le proprietà delle fibre, e tra queste spiccano un migliore funzionamento dell’intestino e la riduzione della sensazione di fame. Ecco perché se ne consiglia il consumo nelle diete che prevedono una restrizione calorica, ed ecco spiegato il grande successo che i prodotti integrali riscuotono sugli scaffali dei supermercati e negozi.

Il successo è crescente dalla Valle d’Aosta alla Sicilia
Secondo i dati raccolti da Nielsen, questa categoria merceologica ha superato da poco la soglia del mezzo miliardo di euro di vendite annue senza mostrare segni di rallentamento. Dal luglio 2018 al giugno 2019, il giro di affari dei prodotti integrali è cresciuto del 6,2%, e il successo non conosce eccezioni su tutto il territorio nazionale.

Il successo va da nord a sud dello Stivale
Dalla Valle d’Aosta fino alla Sicilia il tasso di crescita è superiore al 5% con punte di quasi il 9% proprio al sud, dove le vendite della distribuzione moderna registrano un andamento particolarmente brillante nei primi 8 mesi dell’anno.

Bastano 30 grammi al giorno
I prodotti integrali costituiscono un concreto aiuto per chi ha trigliceridi e colesterolo alti. Ecco perché la scelta dovrebbe ricadere sui cereali più ricchi di fibre (avena, grano saraceno, quinoa e orzo) che aiutano a ridurre i livelli di grassi nel sangue e modulano l’assorbimento di zuccheri.
In definitiva le fibre risulterebbero “spazzine” del nostro intestino, e il loro consumo dovrebbe essere sì abbondante ma non eccessivo, al fine di evitare irritazioni dell’apparato digerente.
Visto che 30 grammi al giorno di fibre sarebbero sufficienti per ridurre i trigliceridi circolanti nel sangue, dunque, non serve abbondare! 🙂
Abbassare il colesterolo cattivo nel sangue con una corretta alimentazione

Da: Bene Insieme e a cura di Osserva Italia (osservaitalia.it)

Pubblicato da Prosdocimi

L'autrice del blog é Prosdocimi, cagnolina cinica e mordace. Vive in Abruzzo insieme alla padrona, che tra un sollazzo e l'altro la ingozza di crocchette e cotiche. C'è anche il padrone, naturalmente. Ma lavora tanto e non c'è mai...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *