Vivere la pausa pranzo come momento di benessere

Vivere la pausa pranzo come momento di benessere durante il lavoro non è impossibile. Qui alcune dritte di facile applicazione

La maggior parte della giornata scorre abitualmente al lavoro. Occhi puntati al computer, gambe accavallate sotto la scrivania e stress a mille. Solo di tanto in tanto arriva l’agognata ora di palestra, mentre invece tutti avrebbero diritto al benessere, soprattutto nella pausa pranzo, frettolosamente consumata tra un panino “mordi e fuggi” e una Coca Cola. Vediamo alcuni consigli per rendere meno pesante il break al lavoro e per viverlo in totale relax.

Come trasformare la pausa pranzo in un momento di benessere?

  • porta da casa qualcosa di sano, cucinato da te e di cui conosci la provenienza. Così facendo tenderai meno a ingrassare nonostante l’assenza di attività fisica
  • se vai alla mensa interna, scegli qualcosa di light, come un buon piatto di pasta con un po’ di pomodoro, evitando fritti e intingoli vari
  • cerca di non impelagarti in critiche e giudizi coi colleghi: è importante staccare la mente dalle tematiche professionali
  • al bar punta su tutto ciò che è integrale (l’importante è non saltare il pasto)
  • evita gli snack dei distributori automatici, generalmente zeppi di zuccheri o di sale
  • ricorda di bere tanto: quando si è concentrati ci si dimentica anche di idratarsi
  • alzati spesso dalla scrivania e fatti delle passeggiate nel corridoio per sgranchirti e sciogliere la tensione. Staccarsi dal computer fa bene anche alla vista
  • fai ginnastica da scrivania, come qualche esercizio di stretching o palline di gomma sotto le gambe.
Dieta in ufficio: è possibile conciliare calorie e pausa pranzo?
CLICCAMI per saperne di più!
Precedente Forest, la App gratuita che ti sfida a non usare il cellulare Successivo Hostess e steward gay e lesbo alla Virgin Atlantic

Lascia un commento

*