Crea sito

Mele stregate, facilissimi dolcetti di Halloween

Mele stregate, i dolcetti magici da preparare per la notte di Halloween, facilissimi da preparare e da gustare sul bastoncino
Mele stregate, i dolcetti magici da preparare per la notte di Halloween, facilissimi da realizzare e da gustare sul bastoncino

Ricetta adatta a tutti, anche ai bambini, per una festa di Halloween al top dell’allegria 🎃
Le dosi sono per 4 porzioni, e il tempo di preparazione si aggira sui 30 minuti circa. Buon lavoro!

Ingredienti:

  • 220 grammi di zucchero semolato
  • 4 mele verdi o rosse
  • 120 grammi di acqua
  • 1 cucchiaino di miele
  • colorante rosso alimentare (facoltativo)

Esecuzione :

  • lava le mele e asciugale bene mantenendo la buccia
  • elimina il picciolo e sostituiscilo con degli stecchini di legno per spiedini
  • in una pentola dai bordi alti prepara il caramello mettendo insieme acqua, zucchero e miele
  • mescola bene gli ingredienti a freddo e poi porta a bollore ma senza mescolare
  • quando lo sciroppo bolle, aggiungi il colorante alimentare, sempre senza mescolare
  • se hai un termometro per alimenti, controlla quando la temperatura dello sciroppo arriva a 150 gradi, e solo allora immergi le mele una alla volta nel caramello, con lo stecchino
  • fai roteare velocemente per ricoprire in maniera uniforme
  • ora posa le mele caramellate su un foglio di carta da forno o su una griglia appoggiata su una teglia, per far sì che il caramello in eccesso cada naturalmente
  • se non hai il termometro per alimenti, ti basterà immergere le mele dopo qualche minuto che lo sciroppo è arrivato a bollore, assumendo una consistenza più vischiosa e liscia e col colore più scuro ma ancora liquido
  • gusta le tue mele stregate una volta raffreddate.
  • Buon Halloween!

*Prosdocimi 🐕 e Halloween* esilarante racconto comico

Pubblicato da Prosdocimi

L'autrice del blog é Prosdocimi, cagnolina cinica e mordace. Vive in Abruzzo insieme alla padrona, che tra un sollazzo e l'altro la ingozza di crocchette e cotiche. C'è anche il padrone, naturalmente. Ma lavora tanto e non c'è mai...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.