Maschera antirughe al luppolo per la bellezza del viso

Come preparare la maschera antirughe al luppolo

        Noto già ai Romani che lo utilizzavano per preparare zuppe e frittate, il luppolo come pianta officinale si fa notare nel 500 grazie agli studi del medico senese Pier Andrea Mattioli, che da tenace sostenitore delle sue proprietà, nei celebri “Discorsi” ne lamentava l’uso molto limitato, e lo raccomandava come rimedio per il mal di testa, per i disturbi del fegato, dello stomaco e della milza.

E’ un ottimo diuretico e depurativo

E ha anche proprietà sedative, batteriostatiche, anafrodisiache e cosmetologiche lenitive e addolcenti, ideali per trattamenti di pelli stanche o precocemente invecchiate,  e per prodotti dopo sole e dopo bagno.

Maschera antirughe col luppolo, facile e veloce

  • metti 5 grammi di amido di riso in un pentolino d’acciaio
  • unisci poco alla volta e mescolando con cura 70 grammi di glicerina e 20 grammi di acqua
  • fai scaldare a fuoco lento e sempre mescolando fino a formare una gelatina consistente
  • trita finemente 5 grammi di coni di luppolo freschi e uniscili alla gelatina mescolando delicatamente sì da ottenere un composto uniforme che stenderai sul viso e sul collo
  • lascia agire per 15-20 minuti, resta in posizione di totale relax e infine sciacqua con acqua fresca
  • per risultati ottimali, ripetere questa maschera due volte al mese, preferibilmente lontano dal periodo del ciclo.

Maschera viso con la maionese

Vorresti decorare la tua fantastica torta col luppolo ma sei a corto di idee? Guarda la foto qui sotto: è o no fonte di ispirazione? 🙂

maschera al luppolo

Precedente Prosdocimi e Halloween - racconto comico Successivo Crostata con marmellata di fichi, delizioso dessert

Lascia un commento

*