Crea sito

Il pane ingrassa? No, se ben inserito in un corretto regime alimentare

Il pane ingrassa? E’ meglio solo o farcito? Bianco o integrale? Può diventare un pasto light?

Sfilatini e focacce, delizia del palato e onnipresenti sulla tavola, sono nemici della linea? La risposta è no, o meglio non è detto: se abbinati ai cibi giusti e inseriti all’interno di un menù giornaliero equilibrato, possono trasformarsi in un pasto leggero o, come si dice oggi, light.

Immagine pane

La focaccia a merenda pesa molto sul bilancio calorico quotidiano,  ma farcendola con lattuga e tonno diventa un gustoso pranzo leggero, a patto che contenga carne bianca o roast beef, pesce o ricotta (ovvero le “proteine magre”), e che sia abbinata alle verdure.

Di seguito trovi indicazioni sul consumo migliore del pane nell’ambito di un menu’ giornaliero equilibrato

Colazione

● Due fette di pane integrale tostato con un cucchiaino di miele o marmellata ipocalorica. Una tazza di latte parzialmente scremato oppure thè (o caffè) con dolcificante.

Spuntino

● Due kiwi

Pranzo

● Una focaccia farcita con 50 grammi di prosciutto crudo e mezzo peperone alla griglia (oppure due fette di arrosto e lattuga, o mezza scatola di tonno al naturale e pomodori); verdure crude con un cucchiaio di olio extravergine di oliva, succo di limone e sale.

● In alternativa alla focaccia: due fette di pane tostato farcito con ricotta e lattuga oppure una piadina con verdure grigliate e due fettine di formaggio.

img002[1]

Merenda

● Una spremuta di pompelmo senza zucchero.

Cena

Minestra di verdure (circa 250 grammi); due uova alla coque o 150 grammi di pesce al vapore (oppure al cartoccio o alla piastra); 180 grammi di verdure cotte con un cucchiaio di olio, sale, pepe e succo di limone; 150 grammi di frutta fresca.

Buon appetito, e non dimenticare che un’alimentazione equilibrata è sempre in armonia con la tavola e con la bilancia! Un abbraccio ♥

Zuppa di pane raffermo – Ricetta facilissima

Pubblicato da Prosdocimi

L'autrice del blog é Prosdocimi, cagnolina cinica e mordace. Vive in Abruzzo insieme alla padrona, che tra un sollazzo e l'altro la ingozza di crocchette e cotiche. C'è anche il padrone, naturalmente. Ma lavora tanto e non c'è mai...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *