Crea sito

Come decorare e tagliare la zucca per Halloween q Q10

Come tagliare e decorare la zucca di Halloween
Come decorare e tagliare la zucca per dar vita a magnifiche decorazioni di Halloween

Decorare la casa per Halloween è consuetudine. La prima cosa da fare però è tagliare la zucca, solitamente ostica da aprire e da scolpire. Scopri qui come ottenere risultati sorprendenti con poco sforzo

Come fare per intagliare e poi decorare la zucca, simbolo della festa, tanto allegra e colorata quanto ostica da aprire e scolpire?
Per intagliare la zucca bastano semplici attrezzi come coltello, cucchiaio, pennarello… e tanta voglia di divertirsi. Buon lavoro!

  • La prima cosa che devi fare è scegliere la dimensione della zucca, e se non sei molto esperta, ti conviene prenderne una piccola (per poter far pratica)
  • fai un cerchio con il pennarello sulla parte superiore della zucca, lasciando qualche centimetro dal bordo, e con un coltello appuntito incidi e stacca la parte superiore che ti farà da coperchio
  • ora munisciti di un cucchiaio e di un coltello per svuotarla
  • togli il grosso e poi col cucchiaio porta via la polpa dalle pareti
  • lascia asciugare per circa 12 ore
  • una volta svuotata, non ti resta che creare occhi, naso e bocca
  • aiutandoti con un pennarello disegna gli occhi e il naso a forma di triangolo e fai una bocca sorridente dandogli una forma irregolare
  • col cacciavite fai una prima incisione nella parte centrale e completa il disegno aiutandoti con un coltello piccolo, in modo da delimitare bene i lati
  • la stessa cosa potrai fare con qualsiasi disegno sulla parte esterna della zucca, siano essi fiori, forme geometriche o foglie
  • in caso tu voglia decorare la zucca esternamente, usa un pennarello indelebile e, una volta asciutto, dai una passata di lacca per l’effetto lucido.
  • Buon Halloween 🙂
Cupcakes strega halloween
Cupcakes strega di Halloween, ricetta imperdibile

Da: Donnaglamour

Pubblicato da Prosdocimi

L'autrice del blog é Prosdocimi, cagnolina cinica e mordace. Vive in Abruzzo insieme alla padrona, che tra un sollazzo e l'altro la ingozza di crocchette e cotiche. C'è anche il padrone, naturalmente. Ma lavora tanto e non c'è mai...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.