Cheesecake al mascarpone, ottimo dessert da fine pasto

Cheesecake al mascarpone, ottimo dessert da fine pasto
* Cheesecake al mascarpone *

Cheesecake al mascarpone, delizioso dessert ideale per il fine pasto. Ricetta fresca e golosa, facilissima e pronta in mezz’ora perché senza cottura

Cremosa e golosa, la Cheesecake al mascarpone si prepara in soli 30 minuti in quanto non richiede la cottura. Le dosi della ricetta di PrimoChef sono per otto persone. Buon lavoro!

Ingredienti:

  • 250 g di biscotti Digestive
  • 150 g di burro fuso
  • 250 g di mascarpone
  • 250 g di panna
  • 100 g di zucchero
  • 3 fogli di gelatina

Esecuzione:

  • frulla i biscotti con un robot da cucina
  • unisci il burro fuso e mescola bene in modo da ottenere un composto simile alla sabbia bagnata
  • versalo sul fondo di uno stampo a cerniera del diametro di 22-24 cm e livella per bene la superficie premendo con il dorso di un cucchiaio
  • riponi in frigorifero per 30 minuti almeno e dedicati alla crema
  • con le fruste elettriche lavora il mascarpone e lo zucchero a velo in modo da ottenere un composto cremoso
  • a parte, sempre con le fruste elettriche, monta la panna tenendone da parte un paio di cucchiai
  • amalgama la panna montata al mascarpone, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto in modo da evitare di smontare il composto
  • metti in ammollo la gelatina in acqua fredda per 10 minuti quindi strizzala e falla sciogliere a fiamma bassa in un pentolino con la panna tenuta da parte
  • uniscila alla crema di formaggio mescolando bene
  • trasferisci il tutto sulla base ormai fredda del dolce e livellane la superficie
  • riponi in frigo per almeno 6 ore prima di rimuovere lo stampo e procedere al taglio
  • la puoi servire in purezza, con delle fragole o con del caramello.
  • Buon appetito!

Cheesecake mortadella e pistacchio, coreografico piatto speciale
QUI trovi la ricetta originale

Pubblicato da Prosdocimi

L'autrice del blog é Prosdocimi, cagnolina cinica e mordace. Vive in Abruzzo insieme alla padrona, che tra un sollazzo e l'altro la ingozza di crocchette e cotiche. C'è anche il padrone, naturalmente. Ma lavora tanto e non c'è mai...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *