ZIBALDONE DI NATALE – aforismi e poesia sul Presepio

ZIBALDONE DI NATALE

Benvenuto al mio Zibaldone di Natale, caro Prosdo amico! Ti propongo aforismi, foto a tema e una poesia dell’amico Pesce Enrico dedicata al Presepio e da me commentata. Buona lettura ♥

Natale con Prosdocimi, la cagnolina più cinica del web!

Natale con Prosdocimi, la cagnolina più cinica del web!

A seguire “Detti e Aforismi” natalizi e sotto il commento cinico e dissacrante della sottoscritta, da sempre nemica n. 1 di Babbo Natale e di tutto ciò che gli ruota intorno.

Il Natale, bambini, non è una data. E’ uno stato d’animo! (Mary Ellen Chase)

♣ E infatti l’angoscia è uno stato d’animo!

Se il Natale non esistesse già, l’uomo dovrebbe inventarlo (Eric Sevareid).

 Se il Natale non esistesse già, signor Sevareid, lei dovrebbe tacere per non dire baggianate! 

Onorerò il Natale nel mio cuore e cercherò di tenerlo con me tutto l’anno. (Charles Dickens)

♣ Bravissimo signor Dickens: lo tenga per lei!

A Natale tutte le strade conducono a casa! ( Marjorie Holmes)

♣ Vale anche per chi abita sotto un ponte?

Forza e coraggio, piccoletto: tifiamo tutti per te!!

sistema natale 25 nov

E nonostante tutto non riusciamo a liberarcene…

sistema natale 25 nov5

“IL PRESEPIO… POCO PIO”

Di Enrico Pesce, rivista e commentata da Prosdocimi!

Il mio amico Enrico Pesce non è solo musicista di pregio ma anche poeta a tempo perso, tanto da pubblicare sul blog una poesia dedicata al Presepio. Poteva una dissacratrice come la sottoscritta esimersi dal commentarla col solito, arguto cinismo? Assolutamente no! Tutta per te, caro Prosdo amico, la poesia “Il Presepio… poco pio…” di Enrico Pesce col mio commento in rosso. Buona lettura e buon divertimento!

 Otto dicembre, per tradizione/ in ogni casa si fa il presepe

E’ immacolata la concezione/ non ci son dubbi, neppure crepe.

Non ci sono crêpes? Un gateaux o un croissant neanche? Niente proprio? Che micragna!

Ogni famiglia è già riunita/ alcune in sala altre in cucina

ogni elemento ha tra le dita/ almeno una bella statuina.

Una cosa è chiara: questa famiglia non vive in un monolocale!

“Forza ragazzi che viene sera”/ grida serioso il capo famiglia.

“Qualcuno sa la capanna dov’era?”/ Non la si trova nessuno la piglia.

Come diavolo fa a pigliarla se non la trova?

“Ero sicura fosse in mansarda”/ grida la figlia più piccolina

“stava tra il casco e la mostarda”/ tra la padella e la terrina.

Mostarda, padella e terrina in mansarda? E il vecchio dondolo dove lo tengono, in dispensa?

Tutta la squadra è in gran fermento/ la mamma gira come una palla

e il papà per niente contento/ non si da’ pace senza la stalla.

Suvvia, un po’ di carta crespata messa ad arco e la stalla è pronta!

Prosdocimi e humor

“Forza ragazzi, fate veloci/ incominciamo da questo vischio

portate presto il sacco di noci/ chi trova il magio mi faccia un fischio.”

Il magio dentro il sacco di noci? Ma stanno facendo il presepe o la caccia al tesoro?

Che mastodontica operazione/ tutti di fretta fan movimenti

Ognuno prende una direzione/ sfiorando appena i pavimenti.

                            Sfiorano i pavimenti? Indossano le ali forse? O i pattini?

“Porta le luci e pure la stella”/ non farmi stare qui delle ore

“ma quale prendo tra questa e quella?/ E te lo porto questo pastore?”

Che razza di domanda! E portalo sì, ti ha detto di non farlo star lì delle ore!!!

E così  dopo una mezz’ora,/ buttate in sala alla rinfusa,

sono arrivate, e arrivano ancora/ una gattina che fa le fusa

una capretta senza un cornino,/ un bel cagnetto con pastorello,

una nonnina col suo bambino,/ una capretta ed un agnello, 

otto galline, sette pulcini/ cinque fagiani che sembran veri

Qui manca solo Noè, poi l’Arca è completa! Per caso abbiamo confuso la Natività col Diluvio Universale? 

cinque vecchietti, sette bambini/  quattro cavalli più bianchi che neri,

sette carretti otto casette/ un mendicante, un povero cristo

una bambina con le calzette

Tutta questa gente in un Presepio? Siamo a Betlemme o in via Condotti il primo giorno dei saldi?

e il bambinello, l’hai mica visto?

Sì, era in osteria a farsi “tre quarti” di rosso per dimenticare questa bolgia!

Passa del tempo, passan le ore/ della capanna nessuna traccia

Credo che stia facendo compagnia al bambinello in osteria!

da quelle fronti scende sudore/ come dell’olio dalla focaccia.

Focaccia? Oh, finalmente si mangia!

EBook comico

Tutti son tesi, c’è malumore/ “la colpa è tua…sei uno sbadato”

abbiamo perso un sacco di ore/ e sto presepio è malandato.

No: è la famiglia ad essere malandata!

Ogni elemento della famiglia/ s’infuria contro gli altri parenti

il padre prende a calci la figlia/ mentre la madre digrigna i denti

Ma che razza di famiglia è questa? Lo credo bene che il Bambinello si è rifugiato in osteria!

Urla schiamazzi parole forti/ molte di queste fan proprio male

sono davvero ai ferri corti/ arriveranno sani a Natale?

           Hanno 10 giorni di tempo: loro per rinsavire, e il Bambinello per depennare dalla lista dei fedeli questa famiglia lazzarona! Eh eh! 

Ehi amico, passa il Natale con Prosdocimi!

Non perderti l’EBOOK delle AVVENTURE DI PROSDOCIMI, la raccolta dei racconti migliori più cinque esilaranti INEDITI. CLICCA QUI a solo 1.99!

Oppure visita la pagina FACEBOOK: troverai i link di tutte le pubblicazioni, più altri giochi e foto, clicca qui e buon divertimento ♥

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*