Striscia la Notizia riparte il 25 settembre con Greggio e Iacchetti

Striscia la Notizia riapre i battenti con una stagione senza grandi sorprese, ad eccezione delle veline Shaila Gatta e Mikaela Neaze Silva, al debutto assoluto

Striscia la notizia: Shaila e Mikaela sono le nuove veline. Polemiche su Facebook

Striscia la Notizia riparte il 25 settembre con la conduzione della storica coppia Greggio e Iacchetti

Riparte il TG satirico più popolare della TV, e a differenza delle edizioni più recenti non avrà al timone coppie inedite bensì gli storici presentatori di sempre: Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti.

Greggio / Iacchetti e poi Greggio / Hunziker

 Sin dalla prima puntata di lunedì 25 settembre, dunque, i due storici anchorman prenderanno le redini del programma. Fino al 2 dicembre, però, quando il signor ‘Enzino’ lascerà il posto a Michelle Hunziker, la splendida show girl che da anni compone la banda di Antonio Ricci. La coppia si tratterrà fino al 6 gennaio 2018.

A gennaio torna l’accoppiata Hunziker / Scotti

A partire dall’8 gennaio fino al 6 febbraio, infatti, l’esplosiva Michelle sarà affiancata da Gerry Scotti, il bravissimo conduttore Mediaset che già in passato aveva calcato gli studi di Striscia.

Da febbraio tornano Ficarra e Picone

La coppia Hunziker / Scotti durerà solo un mese. Dal 5 febbraio  al 9 giugno 2018, infatti, dovrà lasciare il posto agli inossidabili Salvo Ficarra e Valentino Picone, da anni ormai al timone di Striscia nei mesi precedenti le ferie, che generalmente scattano a giugno
Una stagione senza azzardi e all’insegna delle certezze per il programma di Antonio Ricci
Dunque, nulla di nuovo all’orizzonte per Striscia la Notizia. A differenza dello scorso anno, quando si cimentò con inedite conduzioni quali l’accoppiata Belen Rodriguez / Michelle Hunziker e Luca/ Paolo (attualmente in Rai).

Scopri chi sono Shaila Gatta e Mikaela Neaze Silva, le nuove veline di Striscia

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*