Prosdocimi e le bolle di sapone

Le Avventure di Prosdocimi – Ep. n. 33

Prosdocimi e le bolle di sapone – imperdibile racconto comico

La nostra cagnolina Prosdocimi ha fame ma la padrona è impegnata a fare bolle di sapone… e scoppia il caos! 

Prosdocimi e le bolle di sapone - racconto comico

           “Amore, guarda che bello!” esclama mamma mentre fa le bolle di sapone. Avete capito bene: bolle di sapone! Non so se vergognarmi per lei, fuggire o far finta di niente. Come ci si comporta in questi casi? Voglio dire, quando si ha a che fare con un soggetto affetto da “sindrome psichica regressiva” bisogna consultare lo specialista o avallarla nelle sue fantasie infantili col rischio che torni in culla e si canti la ninna nanna?

           Nel dubbio scelgo la seconda o un ricovero coatto in qualche clinica psichiatrica potrebbe avere spiacevoli inconvenienti per me, tipo pasti irregolari e razioni insufficienti di crocchette e cotiche tarocche.

Prosdocimi decide di assecondare la mamma che in un guizzo adolescenziale gioca a fare le bolle di sapone

            “Guarda Prosdy, quanto è grande questa!” dice con insolito timbro vergineo dopo averne creata una enorme. La vedo, mamma, penso io di rimando con tono bonario.

              “Cuoricino mio, guarda, che ne dici di queste? Sono tanti gingilli per te”. Ha pure le visioni, la mia regredita! E soffia che ti risoffia,  riempie casa di curiose sfere colorate che librano trasparenti nell’aria come stessero danzando per noi.

                 Mammina, è tutto molto romantico però è ora di pranzo e la pancia borbotta. Che ne dici di smettere di fare l’oca giuliva e di buttare giù la pasta? penso mentre leggiadra e innocente lei continua a soffiare e a sfornare bolle su bolle.

Non perderti l’EBOOK delle AVVENTURE DI PROSDOCIMI, la raccolta dei racconti migliori più cinque esilaranti INEDITI. Clicca QUI a solo 1.99

Le Avventure di Prosdocimi EBook Comico https://books.google.it/books/about/Le_Avventure_Di_Prosdocimi.html?id=mTDiAwAAQBAJ&redir_esc=y

                  “Uh, che meraviglia! Guarda questa: dentro ha un castello… ci sono persino le guglie”. No mamma, a me sembra più una torta farcita e le guglie sono bastoncini di marzapane! Hai finito di fare la ragazzina in preda alle crisi d’identità o devo chiamare il Dottor House?

L’ora di pranzo sta per scoccare e Prosdocimi entra in azione per svegliare la mamma impazzita

prosdocimi e le bolle di sapone - racconto comico

                    Il tempo passa e lei sbarazzina continua a giocare bel bella tanto che alla fine decido di passare all’azione per liberarla dal maleficio, tanto gioviale per lei quanto deleterio per me.

                    “Prosdy, per te una bella bolla”! E io non la voglio! penso, e la faccio scoppiare con la coda. “Ohhh – fa allibita – non credo ai miei occhi! C’era una fatina dentro e tu l’hai rotta!”.

               Già, perché non la portiamo al Pronto Soccorso così le facciamo una TAC, beota che non sei altro?

              “Non ti permettere più o niente crocchette e cotiche per un mese” dice col broncetto. E chi le crede? Dato lo stato regressivo in cui versa fra un minuto avrà dimenticato l’anatema.

                 “Un’altra bolla per te: guarda, all’interno c’è una caramella” e mi arriva dritta dritta alla bocca. Urca, ma allora si mangia! Detto fatto, la ingoio. “Ma Prosdy, ti avevo detto di non romperla!”… e infatti non l’ho rotta: l’ho ingoiata tutta intera, eh eh! “Niente crocchette e cotiche per due mesi, se non la smetti” mi dice indispettita.

Terribile punizione la aspetta se romperà altre bolle di sapone. Rinuncerà la nostra Prosdocimi al suo piano?

           Uhm, ma allora la teoria secondo cui i bambini dimenticano facilmente è una gran boiata: lei si ricorda eccome, ed è già la seconda volta che minaccia di affamarmi. La prospettiva di chiedere l’elemosina sul sagrato di una Chiesa non mi piace per niente pertanto decido di fare la brava e sopportare stoicamente lo stato confusionale della mia padrona, sperando che torni presto la perversa assatanata che tutti conosciamo.

             Ecco la bolla, si appoggia sul mio naso… che tentazione ho di farla scoppiare con una bella slinguazzata. E invece no, resto ferma in trepidante attesa che mamma si accorga di quanto sono brava e colta dal rimorso revochi l’anatema lanciato anzi tempo.

       1gennaiobannerracconti-300x276[1]        Pensierosa e stralunata, osserva la sfera magica per un po’ poi  si fa seria ed esclama decisa “Prosdy tesoro: se la rompi avrai doppia porzione di crocchette e cotiche”. Urca, un’occasione come questa va assolutamente colta al volo. Faccio SLAPP con la lingua e la bolla PUFF svanisce nell’aria. “Brava, amore! Andiamo in cucina, che ti riempio ben bene la ciotola”.

Perché mamma ha cambiato umore tanto repentinamente?

          Vi state chiedendo perché ha cambiato idea con tanta decisione, vero? E’ lei stessa a svelare l’arcano mentre prepara una succulenta dose di crocchette e cotiche e dice fra sé e sé “Una cravatta all’interno di una bolla di sapone? Devo avere le traveggole”. Bentornata, mamma, eh eh!

NEWS NEWS NEWS

Non perderti l’EBOOK delle AVVENTURE DI PROSDOCIMI, la raccolta dei racconti migliori più cinque esilaranti INEDITI. Clicca qui a solo 1.99

Qui a destra troverai tante CATEGORIE: TEST, NEWS, QUIZ, CHAT, OROSCOPO e tanto altro all’insegna del divertimento, e inoltre LE PILLOLE DELLA PADRONA, brevi racconti erotici! Clicca su quella che t’interessa di più e buon divertimento 🙂

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

6 thoughts on “Prosdocimi e le bolle di sapone

Comments are closed.