Panna cotta con mango: soave dolcezza per rinfrescare la tua estate

Panna cotta con mango: a fine pasto o durante una pausa, ogni momento è giusto per questo delicatissimo dessert

panna cotta con mango

panna cotta con mango, la pausa dell’estate

Considerata una delle delizie più popolari e versatili della pasticceria italiana, apprezzata da nord a sud e ben oltre i confini nazionali, la panna cotta viene generalmente servita con salsa ai frutti di bosco, caramello, cioccolato o frutta.

Perfetto a fine pasto o come pausa pomeridiana, questo fresco dolcetto al mango è delizioso con qualsiasi frutto di stagione, tipo melone, pesca o fragola. Di facile esecuzione, richiede 35 minuti di cottura oltre i tempi di riposo, più 30 di cottura. Buon lavoro ♠

Ingredienti per 6 persone:

  • 6 grammi di gelatina
  • 10 grammi di colla di pesce
  • 2 mango
  • 1/2 litro di panna
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo
  • 1 stecca di vaniglia
  • 1 dl di latte
  • 100 grammi di zucchero
  • timo o menta q.b.

Preparazione:

  • metti in ammollo 6 grammi di gelatina
  • pulisci i due frutti, tagliane 2/3 a cubetti e conserva la restante parte per la decorazione finale
  • frulla la polpa di mango tagliata a cubetti e versane 2 cucchiai in un pentolino
  • scalda per pochi minuti
  • unisci lo zucchero a velo e la gelatina
  • mescola fino a completo scioglimento
  • unisci la polpa di mango frullata restante
  • dividi in 6 bicchierini monoporzione, tenendoli inclinati
  • lascia riposare in frigo per 3 ore almeno

Esecuzione della panna cotta:

  • metti 10 grammi di colla di pesce in acqua fredda
  • in un pentolino versa il latte e fallo scaldare senza arrivare a bollitura
  • spegni il fuoco e unisci la gelatina sgocciolata e strizzata
  • poni la panna in un altro pentolino e aggiungi la vaniglia e lo zucchero
  • metti sul fuoco e porta a bollore, dopo di ché toglilo dalla fiamma e unisci al latte
  • mescola bene fin quando gli ingredienti non saranno ben amalgamati
  • una volta leggermente intiepiditi, versa nei bicchieri raddrizzati e trasferisci di nuovo in frigo per 4 ore
  • decora con mango tagliato a cubetti, timo o menta fresca. Buon appetito 🙂

Forse t’interessa sapere che:

→ secondo alcuni, la panna cotta proviene dalle Langhe, per mano di una signora di origini ungheresi
→ altri invece sostengono che la prima versione è stata ottenuta nel tentativo di alleggerire la bavarese, dolce tipico francese
→ qualcuno invece ritiene che derivi dal Biancomangiare, dolce siciliano importato dall’Arabia e diffuso in tempi brevissimi nel nord Italia, dove il latte vaccino sostituì quello di mandorle.

E ora il QUIZ:
La panna cotta contiene proteine e carboidrati”: vero o falso? Rispondi fra i commenti, e un bel pensiero sarà tutto per te ♦

Fonte e foto: primochef

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*