Definita “la Cappella Sistina dello sport urbano”, una chiesa sconsacrata diventa skatepark

Opera dell’architetto Manuel del Busto che nel 1912 la costruì per i lavoratori della vicina fabbrica di esplosivi, abbandonata alla fine della Guerra Civile spagnola e progressivamente sconsacrata: è Santa Barbara a Llanera, nelle Asturie, trasformata in Iglesia Skate, lo skatepark unico nel suo genere

Chiesa sconsacrata diventa skatepark

Chiesa sconsacrata diventa skatepark

            Fu il collettivo Church Brigade a rilevare l’edificio e a contattare l’artista urbano spagnolo Okuda San Miguel per ridecorare le pareti interne con murales a tinte vivaci. Per ottenere i fondi necessari, il noto street artist lanciò una campagna di micro mecenatismo e, stando a quanto riportato da El Pais, in appena sette giorni riempì gli spazi tra volte e vetrate con affreschi “coloristi e geometrici”, facce e teschi ispirati alla cultura latino americana.

        I ragazzi di Church Brigade installarono le rampe dove una volta i fedeli pregavano, sostituirono il vecchio altare con divano, tavolino e due poltrone, e ora cavalcano le navate di quella ex-chiesa divenuta nel frattempo il tempio dello skateboard.

       Skater di tutto il mondo vi accorrono numerosi, e chi ha già avuto la fortuna di provare le sue fantastiche rampe la definisce un’esperienza straordinaria. Interamente finanziata da Red Bull, l’opera è straordinaria nel suo genere e racchiude spiritualità e un tocco di street in perfetta armonia.

      Via le panche, dunque, e spazio alle rampe: CLICCA QUI per il VIDEO girato all’interno di Iglesia Skate

8b30ba34734e71dfd351c92b6bc6c53e[1]

Fonti: Ansamed; tgcom24

Foto: Blogdilifestyle

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*